Rewind | Il 2017 della Feralpisalò

01-01-2018

#feralpisalò

Siamo entrati ufficialmente nel 2018. Il calendario dell'anno 2017 e i tanti ricordi che hanno caratterizzato questa annata solare verdeblu  passano agli archivi. E' stato un anno positivo, caratterizzato da alti e bassi sportivi, ma con importanti obiettivi tagliati sia in ambito di prima squadra che di settore giovanile. Il calcio giocato non è stato l’unico tema considerato in sede di bilancio: tante le iniziative che hanno caratterizzato l’ambito sociale e di coinvolgimento di giovani e del territorio, non solo a livello formativo ma anche dal punto di vista prettamente ludico.  

Prima di iniziare a scrivere le prime pagine in questo 2018 facciamo un salto all’indietro. Un rewind, mese per mese, riepilogando i fatti e le emozioni che hanno caratterizzato il nostro 2017.

IL 2017 DELLA FERALPISALÒ: I RICORDI DELL'ANNATA SOLARE

GENNAIO – Dal mercato arriva lo Squalo Bianco Ferretti. La stagione inizia con due vittorie, contro Sudtirol e Lumezzane entrambe col minimo scarto. Il derby viene risolto da un gol di Surraco, arrivato pochi giorni prima. Nel corso del mese si tiene anche il primo torneo Amici Verdeblu che coinvolge i piccoli atleti di Feralpisalò, Calvina e Virtus Feralpi Lonato.

FEBBRAIO – La sconfitta a Gubbio costa la panchina ad Antonino Asta. La società opta per il grande ritorno: Michele Serena torna a sedersi in panchina dopo l’esonero della stagione precedente. A Forlì arriva il primo successo della sua gestione. Nell’ambito delle iniziative, Feralpisalò presta la propria collaborazione per il progetto “Fare squadra” con i ragazzi dell’Alternanza Scuola-Lavoro.

MARZO – Nel corso del mese si sviluppano i primi appuntamenti del Progetto Scuole. Cinque istituti coinvolti e oltre 800 alunni nel programma di incontri. La prima squadra conferma buon rendimento in casa battendo Albinoleffe e pareggiando con la Samb, ma perde i match esterni contro Maceratese e Fano.

APRILE – I ragazzi dell’Under 17 si fanno notare per un grande gesto di fairplay ripreso dalle più importanti testate giornalistiche italiane. Un atto che fa emergere in modo concreto quelli che sono i valori della società. La Feralpisalò prende parte agli incontri nell’ambito del progetto “Bullismo e Cyberbullismo raccontati a studenti e genitori”. In aprile si tiene anche la tradizionale sfilata del settore giovanile, nel giorno del rocambolesco Feralpisalò-Reggiana 4-4.

MAGGIO – Termina la stagione regolare. Il primo turno dei playoff riserva per l’ennesima volta la Reggiana: una doppietta di Ferretti non basta. Al “Mapei Stadium” finisce 2-2 e la “Regia” passa in virtù del miglior piazzamento in campionato. Berretti e Under 17 si guadagnano l’accesso ai playoff. Il cammino positivo non viene portato a conclusione: tanta sfortuna per le due formazioni giovanili che arrestano anzitempo il proprio cammino. Nel corso del mese viene presentata la nuova affiliata ASD Navecortine Calcio. Ma maggio è anche il mese del primo torneo intitolato alla memoria di Carlo Pasini, padre del Presidente Giuseppe.

GIUGNO – Nuovo volto in società. È quello del neo direttore generale e sportivo Francesco Marroccu, il quale viene scelto per allestire la Feralpisalò versione 2017-18 e per contribuire con la sua esperienza alla crescita di tutto il movimento. Giugno è anche il mese della pianificazione dei grandi eventi estivi. C’è la Sponsor Cup, appuntamento oramai diventato tradizionale con tutti i partner.

LUGLIO – Arrivano i primi colpi di mercato. Molti di questi si presentano al raduno: ci sono Emerson, Alcibiade, Capodaglio, Martin, Paolo e Mattia Marchi, Magnino, Marchetti e Raffaello. Inizia al preparazione, non manca l’amichevole con la Sampdoria. Nel finire del mese si aprono le competizioni ufficiale: a Livorno, la Feralpisalò perde ai rigori il primo turno di Tim Cup. Tra le iniziative, è tempo di Business Forum, un appuntamento che coinvolge tutti i partner della Feralpisalò per presentare il report dei progetti e gli obiettivi del futuro.

AGOSTO – Il calendario dell’annata si compone a Pescara. Il sorteggio riserva curiosamente la Reggiana: l’esordio in campionato è sotto i colpi di Simone Guerra. La sua doppietta regala i primi tre punti della stagione in campionato. Termina anche il calciomercato: l’ultimo acquisto è Davide Voltan. La prima squadra entra per la prima volta all’interno dell’azienda FERALPI a Lonato del Garda. Nel settore giovanile arrivano Cesare Beggi come coordinatore sportivo e i tecnici Simone Carminati e Maurizio Cadei, rispettivamente alla guida di U17 e U15.

SETTEMBRE – La prima stagionale al “Turina” è sfortunata: il Renate vince 1-0, con una Feralpisalò che esce dal campo immeritatamente senza punti. Segue il ko di San Benedetto, ma la vittoria con Fano e il pareggio a Vicenza ridanno serenità e morale. Il 17 del mese viene inaugurata la nuova area hospitality CUOREVERDEBLU, un gioiello che va ad impreziosire lo stadio “Turina”. Settembre vede anche il debutto della prima squadra femminile: un esordio storico per il team delle Leonesse del Garda.

OTTOBRE – Davanti alle telecamere di Rai Sport, la Feralpisalò apre il mese col Pordenone. È 0-0, il secondo di quattro consecutivi. Nello stesso mese, i Leoni del Garda si distinguono per il record di imbattibilità. Saranno otto le partite senza sconfitte, mai successo in passato.

NOVEMBRE – Non vince in casa, ma i punti della Feralpisalò arrivano dalle trasferte. Bassano si conferma fortunata sia in campionato che in Coppa Italia Serie C. A Santarcangelo il successo è prezioso. La Feralpisalò suggella il rapporto di affiliazione con Navecortine anche attraverso un test amichevole che si tiene il primo giorno del mese a Nave.

DICEMBRE – Si conclude l’annata solare. Non mancano iniziative ed eventi legate al Natale. Si chiudono i gironi di andata della prima squadra (a quota 26) e delle squadre del settore giovanile. La vittoria dei Leoni del Garda contro la Reggiana (da 0-2 a 3-2, con tripletta di Ferretti) fa impazzire il "Turina". La sconfitta col Renate prima della sosta arresta la corsa della Feralpisalò che chiude al quarto posto il suo 2017.