Feralpisalò-Ravenna: le parole di mister Toscano alla vigilia

03-04-2018

#feralpisalò #prima squadra

SALÒ - Tradizionale conferenza di vigilia allo stadio "Lino Turina" in vista dell'imminente turno infrasettimanale che attende i Leoni del Garda. Domani,  mercoledì 4 aprile alle ore 16.30, la  Feralpisalò affronta il Ravenna per il recupero della 28a giornata. Di seguito le dichiarazioni di mister Toscano alla vigilia del match. 


FERALPISALÒ-RAVENNA: LE PAROLE DI MISTER TOSCANO ALLA VIGILIA

E' una partita difficile. Il Ravenna viene da un momento positivo, nonostante abbia perso a San Benedetto immeritatamente. E' tra le squadre che hanno conquistato più punti nelle ultime cinque partite. E' una squadra compatta, che ti può mettere in difficoltà se non sai leggere la partita prima. Detto questo noi dobbiamo guardare in casa nostra. Abbiamo fatto una vittoria importante contro il Bassano, tornando a vincere in casa: ora dobbiamo capitalizzare questo successo. Se non dovessimo fare una grande prestazione, il successo dello scorso sabato avrebbe poco valore. Mercoledì giocheremo solo noi, quindi non dovremo guardare ad altre gare ma pensare unicamente a noi per poter guadagnare dei punti nei confronti delle dirette concorrenti. 

Secondo me sarà una partita tattica. Bisognerà avere la serenità per leggere bene le situazioni in partita e non farsi prendere dalla frenesia. Non bisogna perdere quell'equilibrio che stiamo mantenendo: abbiamo subito tre gol, di cui due su palla inattiva. Stiamo lavorando bene, anche se dobbiamo migliorare le cose che stiamo facendo meno bene: dobbiamo essere più determinanti davanti e correggere gli errori, ma mantenere sempre la voglia di portare a casa la vittoria fino al novantacinquesimo.

Abbiamo quattro o cinque calciatori con alcuni problemi. Ci sono Caglioni, Legati, Ferretti, Voltan: non sappiamo se ci saranno domani. Abbiamo dovuto puntare più sulle energie mentali. L'importante sarà la testa. Lo ripeto ogni settimana: dobbiamo capire cosa vogliamo da questo campionato. Entusiasmo? Credo che la partita di Padova e la vittoria col Bassano abbiano dato la consapevolezza che possiamo giocarcela con chiunque.

La partita col Ravenna arriva dopo una vittoria. Questa squadra ha dimostrato che dopo le vittorie ha dei cali di tensione e questo non deve succedere se vuole ambire a posizioni di alta classifica. La squadra deve essere intelligente e capire dove deve migliorare.

Mi dispiace per Paolo Marchi che stava facendo bene. Incerottati? Quando ci sono partite così ravvicinate ventiquattro ore sono comunque importanti: sono convinto che i massaggiatori e i dottori, che stanno lavorando tantissimo già da ieri, faranno di tutto per ridarci gli acciaccati nelle migliori condizioni.