Orgoglio del passato, fame selvaggia di futuro

08-07-2019

nuova immagine, feralpisalò, leoni del garda

Un anniversario che segna una svolta. La Ferapisalò è la prima squadra professionistica italiana ad investire in un progetto di branding e consulenza sartoriale “taylor made”.

Le nuove divise ufficiali, infatti, non avranno uno sponsor tecnico nella più classica delle accezioni, ma sono realizzate in un contesto di autonomia produttiva e commerciale. Il tutto suggellato dal nuovo stemma, primo passo di un cammino rivolto all’anniversario più importante: i primi dieci anni Feralpisalò.

Dopo l’esperienza con Erreà, a cui il club invia un sentito, nasce l’idea – poi cresciuta in progetto – data dalla contemporanea spinta creativa respirata in un tessuto industriale, quello del Triveneto e nello specifico del Bresciano, così fertile di professionalità e leader nei prodotti tessili made in Brescia, realizzati con macchinari all’avanguardia per un Made in Italy di assoluta qualità.

Eccellenza e benchmark. Abbiamo carpito il meglio per realizzare il meglio. Contaminando la nostra esperienza con quella di altri sport come il ciclismo, lo sci, il nuoto. Abbiamo colto le peculiarità che aiutano queste discipline a primeggiare nell’utilizzo di materiali altamente performanti, soprattutto in caso di condizioni climatiche avverse. Un percorso pianificato ed iniziato da una prima fase di ascolto corale del team di lavoro, dai calciatori allo staff, passando dai magazzinieri fino agli addetti alla lavanderia per recepire necessità, per scovare criticità, per accogliere novità.

Un questionario ci ha aiutato a non cadere nella presunzione di sapere, ma anzi valorizzare la fase di ascolto per garantire agli abiti la miglior capacità di resistenza al calore, la freschezza, la leggerezza, la resilienza. Da qui le commistioni con i tessuti - molto resistenti alle continue sollecitazioni - utilizzati dai ciclisti, con le capacità idrorepellenti utilizzate nel running e con il grande isolamento termico e la capacità traspirante dei tessuti tecnici dedicati allo sci. Qualità che abbiamo riversato anche nelle innovative divise di rappresentanza e nel materiale free time della Prima squadra, unici nel mercato sportivo italiano per design, versatilità e performance.

I clothing manager Viviana Marcassoli e Alessandro Zani hanno seguito, passo dopo passo, la realizzazione della nuova pelle dei Leoni del Garda. Dalla scelta dei materiali all’assemblaggio finale, in un percorso irto di difficoltà tra diffidenza e tempistiche spietate. Affiancati sin dall’inizio dal responsabile Marketing Ilenia Setola, che ha curato con loro la prima fase di pianificazione per attivare la macchina commerciale a prodotto finito.