FERALPISALÒ-VIRTUS VERONA, LE REAZIONI POST PARTITA

15-09-2019

conferenza post virtusverona

Si è tenuta ieri nella sala stampa dello stadio Turina, la conferenza post partita di Feralpisalò-Virtus Verona. Oltre a mister Zenoni, hanno partecipato il portiere Victor De Lucia e l'autore del gol del raddoppio Pasquale Maiorino.
Queste le dichiarazioni dei protagonisti.

ZENONI: “Ci siamo adattati al loro ritmo, ma non va bene. Bisogna fare di più. Non possiamo pensare che così basti, perché se ti adegui agli avversari le tue qualità non escono mai. Chiaramente vincere è un buon segnale ma vogliamo e dobbiamo fare di più, se no si fa fatica a raggiungere gli obiettivi.” 

“In settimana i ragazzi lavorano bene, poi non riusciamo a portare in campo quello che proviamo; dobbiamo riuscire a tirar fuori il meglio. Loro sicuramente han fatto la loro partita ma noi non dobbiamo adeguarci, dobbiamo spingere sin dal primo minuto.

“2 a 0 è meglio di 2 a 1, è elementare. Bisogna star concentrati dal primo all’ultimo minuto, anche se il gol non compromette il risultato.”

“Se dobbiamo vedere il bicchiere mezzo pieno, abbiamo vinto una partita che non era così facile visti anche gli altri risultati. Prestazioni così contro altri probabilmente le paghi: se vuoi diventare grande devi lottare per vincerle tutte.”

“Vittoria di cinismo dove abbiamo concesso poco, però dobbiamo andare più forte di così se vogliamo fare risultato. Abbiamo molte qualità tecniche e nel secondo tempo si è visto maggiormente, è per questo che devono venire fuori sin dal primo minuto.”

Andiamo a Modena con fiducia perché i risultati dicono questo, bisogna però capire che le partite in questa categoria sono difficili e devi interpretarle bene: per fare una partita gagliarda devi entrare in campo convinto.”


DE LUCIA: “Sono contentissimo per la vittoria ma a livello personale non prendere gol è come segnarne uno: il rigore l’ho intuito ma era molto angolato e non sono riuscito ad arrivarci.” 

“Lavoriamo quotidianamente sulla linea difensiva e sappiamo che in questa categoria non prendere gol è già un punto a nostro vantaggio. Ogni modulo ha pregi e difetti. Mi trovo bene sia con la difesa a 3 che con la linea a 4“

“All’inizio ci siamo adeguati al loro ritmo, poi nel secondo tempo c’è stata la svolta e abbiamo dato tutti molto di più. Abbiamo segnato e i ritmi si sono alzati, potevamo farlo anche prima. Queste partite ci servono a capire come va l’inerzia della partita, dobbiamo essere bravi a leggerla e fare di tutto per attaccare.”

“Se ci sentiamo in crescita? Assolutamente si, partita dopo partita si acquisiscono sicurezze che ad inizio campionato non hai. Lavoriamo bene tutta la settimana e arriveremo al punto dove saremo “quadrati”. Vincere 2 gare di fila in questo campionato non è mai facile e siamo orgogliosi di questo. È fondamentale non sottovalutare mai l’avversario.”

MAIORINO: “Più importante il cross dell’1 a 0 o il gol del 2 a 0? Non saprei, entrambi. La cosa importante era portare a casa il risultato. Lo spirito è quello giusto ma il campionato è difficile. Stiamo crescendo anche a livello fisico e sappiamo che possiamo fare molto di più ma oggi era fondamentale vincere. La partita di Reggio Emilia ci ha insegnato tanto: se entri con l’atteggiamento sbagliato rischi di fare brutte figure.” 

“La seconda vittoria consecutiva ci ha dato fiducia ed entusiasmo, la strada è quella giusta e dobbiamo continuare così. Siamo partiti male le prime 2 partite: giochiamo per vincere e quindi bisogna soltanto lavorare di più.”

“Loro hanno giocato chiusi, mi sono defilato per trovare più spazi. Se devo andare a prendermi delle responsabilità sono anche disposto ad indietreggiare 20 metri.”

“A Livorno adesso mi rimpiangono? Non lo so, adesso sono della Feralpisalò e mi concentro solo su questo. Qui mi hanno riaccolto a braccia aperte e non vedevo l’ora di tornare per raggiungere tutti assieme l’obiettivo.”