"Playoff? Ripartiamo carichi"

22-06-2020

Queste le parole rilasciate dal centrocampista Simone Pesce all'edizione odierna del Giornale di Brescia:

«Il calcio e il mio lavoro. Quindi tornare a respirare lo spogliatoio e il campo e stato importante, una sensazione bellissima dopo tre mesi particolari. Alla fine si è deciso di concludere la stagione. Questo è un tema molto delicato, perché nel mondo calcio ci sono in ballo tantissimi aspetti che dovevano essere chiariti. In quasi tutti i campionati europei, però, si è scelto di tornare in campo.

Quindi dopo aver preso tutte le precauzioni del caso, penso che la scelta di non cristallizzare definitivamente la classifica sia stata la miglior cosa da fare. La Lega Pro ha optato per far disputare solo i playoff, ma la ritengo ugualmente una decisione giusta. Durante il lockdown si navigava a vista, ma nella situazione attuale è giusto così.

Eravamo in netta crescita perché eravamo reduci da un periodo positivo. Avevamo raccolto quattro vittorie e due pareggi nelle ultime sei partite. Va comunque bene così, perché non possiamo avere la certezza aritmetica che avremmo continuato a fare bene. Ora dobbiamo solo voltare pagina.

Si azzera tutto. Sarà molto diverso, perché i tre mesi di stop incideranno su tutte le squadre. E ogni gruppo di giocatori risponderà in maniera diversa a questo ritorno in campo. Non sarà facile trovare la condizione giusta. Per questo motivo i play off saranno un'incognita per tutti: non so dire se saranno un vantaggio o meno per noi, ma mi aspetto grandi sorprese, anche perché si giocherà senza pubblico.

Noi dobbiamo sperare di disputare cinque partite vincendole tutte, scendendo in campo senza nulla da perdere. Ora dobbiamo concentrarci per la partita del 5 luglio: andremo all' Euganeo di Padova (se batterà la Samb, ndr) o ospiteremo la Triestina al Turina.

In ogni caso affronteremo una corazzata, perché entrambe le squadre si sono presentate ai nastri di partenza con l'obiettivo di salire in B. Con gli alabardati avremo il vantaggio di poter anche pareggiare per passare il turno. In questa situazione dobbiamo però pensare solo alla vittoria: non è facile, ma nemmeno impossibile».