VOGLIO UNA SQUADRA DI LEONI AGGUERRITI

01-01-1970

VOGLIO UNA SQUADRA DI LEONI AGGUERRITI

Chiede un pennarello rosso. Prende l'immagine dei leoni del Garda e ne colora i denti. "Perché questi leoni sono bellissimi. Ma devono essere anche cattivi. Fare paura. Mordere, sbranare, difendere e saper reagire se feriti". Massimo Pavanel, con l'accento sulla seconda "e" perché l'orgoglio della sua terra deve sentirsi, si presenta così. Umiltà e idee chiare, grinta e tantissima voglia di guidare il branco verdeblù.

Presentazione ufficiale, questa mattina nella sede del partner ForSteel, del nuovo allenatore verdeblù, Massimo Pavanel.La fortissima pioggia non ha fermato l'evento, che si è svolto in un'area di stoccaggio delle ferroleghe gestite dall'azienda di Offlaga, leader nel trading di questo materiale e già fornitore del Gruppo Feralpi.

Accanto al neo tecnico, il presidente Giuseppe Pasini, il DS Oscar Magoni e l'amministratore delegato di ForSteel Leonardo Manzaro.

Mister Massimo Pavanel: "Sarà un anno zero. Quando ho ricevuto la chiamata sapevo che sarei arrivato in un club rinnovato. Non tanto nelle ambizioni, quelle rimangono. Nemmeno nella serietà: quella è rinomata a livello nazionale. E neppure nella professionalità: qui, in pochi giorni, sono venuto a contatto con professionisti di grande livello.

C'è tutto per fare bene. Forse addirittura troppo: ecco perché il nuovo corso, che ha scelto di puntare sui giovani, dovrà fondarsi su alcuni valori fondamentali: dedizione, voglia di sacrificarsi e di dare il meglio.

Non si viene qui in vacanza.Gli altri anni c'era una linea differente: si puntava a vincere. Il mercato era fatto di conseguenza. Ma purtroppo non è stato c'entrato l'obiettivo, non è mai facile. Quest'anno vogliamo fare bene, dare il massimo. Ma sarà un percorso. Con tanti giovani bisogna aspettarsi anche qualche calo e dovremo essere bravi tutti a compattarci.

Posizione? Entro le primi 5.Quando ho incontrato il presidente Pasini sono stato convinto dalla sua serietà, dal cuore aperto con cui mi ha spiegato i motivi di una scelta differente inerente al budget, dal suo amore per i suoi dipendenti.

Ho sposato la causa e ho una voglia matta di iniziare.Il mio vice sarà Diego Zanin, ex attaccante con cui siamo cresciuti insieme, ci siamo fatti da soli e descriverlo come un vice è quasi riduttivo. Sono sicuro che con la sua umanità e professionalità ci siamo arricchiti.

Dovremo essere molto bravi nel saper gestire l'essere martelli e l'essere empatici. Dovremo essere martelli empatici. I giocatori dovranno rappresentare con onore il club anche fuori dal campo".

DS Oscar Magoni: "Sono orgoglioso di presentare il nuovo allenatore verdeblù. Con Pavanel ci conosciamo da tempo e ne ho sempre apprezzato al serietà, la schiettezza, le qualità che ha dimostrato. Credo abbia tutto per calarsi al meglio nel nostro ambiente.

Sul mercato ci stiamo muovendo con le idee chiare. Vogliamo giovani con un pizzico di esperienza che, soprattutto, abbiamo caratteristiche ben chiare, anche morali. Saranno di prima fascia, cerchiamo giocatori che abbiano già fatto la C o addirittura la B.

Nelle prossime due settimane sicuramente chiuderemo alcune trattative.Il ritiro? Lo faremo a Salò e lo presenteremo a parte. Posso anticiparvi che inizieremo con il protocollo Covid-19 verso il 7 agosto, il 10 i primi allenamenti, dal 12 fino al 28 in ritiro a San Felice, all'hotel Villa Luisa. La squadra dev'essere competitiva, poi le cose vengono, arrivano. Se dev'essere, sarà. Partiamo da un ragionamento capovolto. 

La Feralpisalò è sempre partita per vincere negli ultimi anni. Se poi avremo la bravura, le competenze e la fortuna di fare il salto sarà un grande sogno.La riforma? Se ne parla, ma ancora non sappiamo nulla. Proprio oggi, ad esempio, c'è una riunione di Lega per stabilire molti dettagli burocratici, quindi  stiamo ancora - per alcuni dettagli - navigando a vista".