GLI AMBASCIATORI DEL VERO DNA BRESCIANO.

15-07-2021

video, leoni del garda, salò, lonato, responsabilità

GLI AMBASCIATORI DEL VERO DNA BRESCIANO.

È questa la frase che risuona con fierezza nel cuore del video che presenta lo starting season 2021/2022. I leoni del Garda hanno voluto dare il via così ad un nuovo percorso che racconta quello che è stato e quello che vogliamo che sia. Un legame sempre più forte con il territorio, le aziende partner, le famiglie e chiunque possa vedere in Feralpisalò un porto sicuro dove trovare opportunità, possibilità di crescita, sviluppo del business, ambizioni e serietà. Made in Brescia.

Ispirata dalla magnifica risposta che tutti i bresciani hanno saputo dare in piena emergenza sanitaria, ma orientata al domani, il filmato sottolinea uno stile nuovo e autentico che si basa sui valori fondanti della Feralpisalò: coraggio e cuor di leoni, pronta ripartenza, reazione immediata, altruismo, eccellenza, passione ed eleganza, lavoro, lavoro, lavoro. E fame selvaggia di futuro.

La creatività si è basata sul messaggio intrinseco trasmesso dai due leoni del nostro stemma che fanno da scudo, come un’armatura pronta a difendere - in campo e non solo - un ecosistema unico al mondo e simbolo di una delle province più estese d’Italia per portare in campo quella sapiente arte di adattarsi tramite l’antifragilità che abbraccia l'imprevisto, l'incertezza, ne assume positivamente il rischio.

Un copy intenso, forte, che fa da eco ai volti dei protagonisti: alcuni dei partner che più hanno sofferto e lottato nel periodo di lockdown, quando il Turina era al buio:

Marisa Filippini dell’Agora Cafè, chef Carlo Bresciani di Antica Cascina San Zago, Mattia Cazzago di Bruto Shave&Trims, Giuseppe Natalini - Direttore T.I. Fondazione Poliambulanza e in prima linea durante il periodo più aspro della pandemia, Piera Turrini e Michele Gasparini del team “Senza di me che gioco è?” che hanno dovuto aspettare oltre un anno e mezzo prima di tornare in campo. E poi gli occhi del nostro Presidente, Giuseppe Pasini, valsabbino, bresciano, leader del Gruppo Feralpi, past president di Confindustria Brescia, portavoce della volontà di ripartire della locomotiva industriale bresciana, connettore di relazioni tra imprenditori, nodo chiave nella rete relazionale tra aziende e calcio.

Protagonisti silenziosi, eroi normali rappresentanti di alcune delle categorie più colpite, simbolo dell'annus horribili che speriamo sia ormai alle spalle.

I loro volti e le loro espressioni sono accompagnati da una musica epica, da una voce calda, profonda, incisiva, persuasiva, drammatica ma emotivamente densa: il volo del drone su una Salò immobile, il Turina spento con gli spalti vuoti, i bambini dietro allo schermo. Responsabilità, ambiente, orgoglio bresciano, la casa madre, Brescia città e il nostro Benaco.

Poi il climax, con l'armatura per rappresentare quel legame indissolubile, sul campo, con lo spirito di chi ha sempre lottato nella vita "reale". Per ripartire insieme, perseveranti come onde.

GUARDA IL VIDEO