Toscano: ''Feralpisalò ha risposto presente''. Vita: ''Non segnavo da due anni...''

04-11-2018

#feralpisalò #prima squadra
domenico toscano interviste sudtirol feralpisalo

SALÒ - Grande gioia al termine della vittoria di Bolzano. Ecco le voci dei protagonisti al termine della sfida del Druso vinta dalla Feralpisalò con il punteggio di 3-2. 


SUDTIROL-FERALPISALÒ 2-3: LE INTERVISTE POST-PARTITA


PRESIDENTE GIUSEPPE PASINI 

E' una vittoria pesante per come è arrivata. Nel primo tempo abbiamo fatto un po' di fatica contro un'ottima squadra. Poi siamo andati in vantaggio nel finale di primo tempo e sul 3-1 all'inizio del secondo tempo. La nostra è una squadra che sa soffrire, portando a casa le partite. Sono vittorie che danno consapevolezza di potersela giocare con tutti. Sono tre punti importanti ma al di là di questo abbiamo la sensazione di avere una squadra con grinta e carattere. Ricordiamoci che il Sudtirol non aveva preso gol in otto partite. Stiamo con i piedi per terra, ma è una vittoria che dà fiducia.  

DOMENICO TOSCANO 

L'importante è che la squadra abbia portato a casa questa vittoria. L'ha fatto con abnegazione e determinazione. Devo fare i complimenti a tutti i ragazzi: in dieci, vincere qui non era facile. Abbiamo rischiato poco. La squadra ha fatto una partita attenta e ordinata. Siamo contenti, perché ci voleva una vittoria così importante contro una squadra di livello. La Feralpisalò di oggi ha risposto presente.  

Abbiamo faticato all'inizio con i due centrocampisti. Con il 3-5-2 e Vita mezzala la partita si è riequilibrata. Rigori? Forse il primo più evidente. Il secondo lo devo rivedere. Ma non mi piace parlare degli episodi.  

Ci vogliono piedi per terra. Perché domenica ci attende una partita difficile contro la Virtusvecomp Verona. Attaccanti? Speriamo di recuperare Guerra. Oggi Caracciolo ha giocato venti minuti preziosi. Non voglio parlare dei singoli però: mi piace lo spirito che hanno avuto i ragazzi. Voglio parlare di questo. Oggi dobbiamo elogiare tutto il gruppo: anche con l'uomo in meno, quando vai in vantaggio e hai la consapevolezza di poter portare a casa il risultato, c'è da parte di tutti più attenzione.  

PAOLO MARCHI 

Legati ha spizzato il calcio di punizione di Ferretti. Io l'ho tirata di destro: strano perché non sono molto abituato. Siamo stati sia sfortunati nelle occasioni che ci hanno girato contro, ma altrettanto determinati per ribaltarle. Anche sotto nel punteggio abbiamo avuto una bella reazione. Già dal campo si percepiva che avremmo potuto ottenere un buon risultato.  

Segnano altri giocatori? Gli attaccanti hanno segnato tutti. Oggi abbiamo fatto gol io, Scarsella e Vita. Probabilmente è perché gli attaccanti creano varchi e aiutano centrocampisti e difensori ad arrivare in zona gol.

ALESSIO VITA 

E' andata bene. Sono felice per il gol. E' il primo con la maglia verdeblu. Lo dedico alla mia ragazza Giulia che a gennaio diventerà mamma. Era due anni circa che non segnavo. In settimana avevamo preparato la partita con questo modulo: loro sono partiti forte, ci stavano mettendo in difficoltà. Il mister è stato bravo a cambiare in corsa e a sistemarci. Peccato per il secondo rigore, che ha riaperto una partita che poteva essere meno complicata di quello che si è rivelata.  

Dalla sconfitta di Vicenza abbiamo messo la testa da operai. In questa categoria non puoi fare le ballerine. Abbiamo capito i nostri errori e siamo sulla strada giusta: non dobbiamo montarci la testa, ci sono squadre come noi che lotteranno per obiettivi importanti. Cercheremo di portare a casa più punti possibili. Poi a fine campionato tireremo le somme.

DAVIDE MORDINI

E' stata una partita un po' strana. Nel primo quarto d'ora loro avevano maggiore superiorità. La squadra è rimasta unità: non ci siamo mai scomposti. E' quello che ci ha fatto fare il risultato. L'abbiamo ribaltata, con il gol allo scadere del primo tempo che è stato fondamentale. Abbiamo approcciato bene il secondo tempo. Dopo il secondo gol loro siamo sempre rimasti sul pezzo. Rischiando anche di fare il quarto gol. L'importante era portare punti a casa.