AL VIA LA PRIMA STAGIONE SPORTIVA DELLA DIVISIONE CALCIO PARALIMPICO E SPERIMENTALE

01-02-2020

AL VIA LA PRIMA STAGIONE SPORTIVA DELLA DIVISIONE CALCIO PARALIMPICO E SPERIMENTALE

Via all’attività ufficiale promossa dalla FIGC per calciatori e calciatrici con disabilità cognitivo - relazionale e patologie psichiatriche. Iscritte 81 società, 112 squadre e oltre 3000 tesserati. Presentati il nuovo logo, il sito web, i Social caratterizzati dall’hashtag  #siAmocalcio.

Si alza il sipario sulla prima stagione sportiva della Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale della FIGC. Il Presidente federale Gabriele Gravina terrà a battesimo, presso il Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti” a Roma, l’inizio ufficiale delle attività: dopo i test match svolti nei giorni scorsi, dal 1 febbraio iniziano i tornei su base regionale, che si concluderanno con le Finali previste il 6 giugno. 

All’evento, insieme al Presidente Gravina, interverranno il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli. il consigliere di Sport e Salute Francesco Landi, il segretario generale FIGC Marco Brunelli e il Capitano della rappresentativa dei “calciatori special” della DCPS Claudio Corongiu. 

La FIGC è la prima Federazione sportiva al mondo ad aver istituito al suo interno una Divisione per l’attività paralimpica e sperimentale, avviando così un percorso che rappresenta un cambiamento culturale e sociale. “Con l’avvio dell’attività sportiva ufficiale, inizia una nuova era per il calcio paralimpico e sperimentale – dichiara il presidente Gravina – perché il coinvolgimento diretto della FIGC, oltre ad accogliere nella famiglia del calcio italiano tantissimi ragazzi, contaminerà positivamente il nostro mondo di nuove energie e di maggiore passione. Grazie alla dedizione di tanti volontari, alla tenacia di tutti gli atleti speciali e delle loro famiglie, alla disponibilità di tutte le componenti della Federazione e grazie alla collaborazione con il CIP, possiamo finalmente affermare che il calcio è uno, senza alcuna distinzione, nessuno escluso”.

La Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale della FIGC è stata istituita sulla base dell'esperienza sviluppata da “Quarta Categoria”, torneo nazionale sperimentale di calcio a 7 riservato a calciatori e calciatrici con disabilità cognitivo - relazionale e patologie psichiatriche, che dal 2016 ha risposto all’esigenza e alla volontà di giocare a calcio di tanti ragazzi..

Tra gli obiettivi della Divisione vi è anche quello di aprirsi a significative collaborazioni internazionali: ne fa fede il percorso sinergico avviato nei mesi scorsi con “La Liga Genuine Santander”, competizione gemella promossa dalla Liga spagnola  con 38 squadre partecipanti emanazione dei club di Prima e Seconda Divisione.