PARTITA IMPORTANTE, MA TESTA A GUBBIO. SERVE EQUILIBRO

22-11-2020

feralpisalò padova post match

Sono arrivate le parole a caldo dei protagonisti al termine del match contro il Padova. Oltre a mister Pavanel, sono intervenuti Miracoli e D’Orazio. Breve intervento anche del presidente Giuseppe Pasini.

Le loro dichiarazioni:

Presidente Pasini: "Un plauso a tutta la squadra, allo staff, al mister e ai nostri giovani che stanno facendo molto bene. Sono veramente contento."

"Restiamo con i piedi per terra, perché ci sono squadre più attrezzate di noi, come il Padova stesso. Stiamo giocando un bel calcio e questo vuol dire che il mister sta facendo un'ottimo lavoro."

"Adesso dobbiamo stare attenti, perché le sfide come quella di domenica sono forse ancora più pericolose di queste."

Mister Pavanel: “Prestazione molto buona. Abbiamo tenuto il campo contro una squadra molto forte. Felicissimo per la vittoria e per com’è maturata.”

Testa a Gubbio, perché dobbiamo avere equilibro. Soprattutto in un campionato come questo.”

“Quando una squadra ribalta un risultato in una partita così, vuol dire che sta cominciando a diventare squadra vera. E questo è stato un passaggio importante. Cerchiamo di campirlo, idealizzarlo e poi facciamo i passi successivi.”

Luca Miracoli: “Io e Ludovico siamo entrati bene in campo. Devi cercare di dare il tuo contributo anche quando parti dalla panchina, e così abbiamo sempre fatto tutti portando spesso gol o assist. Le partite in questa serie si vincono spesso con i cambi ed è importante dare sempre il massimo.

“Se siamo lì vuol dire che stiamo lavorando bene, ma non bisogna guardare la classifica. Adesso la testa va a Gubbio perché è importante dare continuità.”

“Quando affrontiamo le partite con la mentalità e lo spirito giusto possiamo dire la nostra contro chiunque. Abbiamo tutte le qualità che servono in questa categoria.

Ludovico D’Orazio: “Primi due gol da professionista, li dedico alla mia famiglia sempre vicina in questo percorso, e alla squadra che mi ha fatto sentire grande dal primo giorno in cui sono arrivato.”

“In settimana lavoriamo molto sull’attacco della porta e sulle giocate per il cross e questo ci ha aiutato tanto sia in fase offensiva che difensiva. Li abbiamo colpiti dove loro sono più forti, le palle alte.”