SEREGNO-FERALPISALÒ 1-3, IL TABELLINO

04-09-2021

feralpisalò, leoni del garda, campionato, seregno, lega pro, serie c

Concreti, aggressivi, belli: piacere, Fearalpisalò.

La vittoria di oggi a Busto Arsizio contro il Seregno, 3-1, mete in luce le qualità del gruppo. Capace di resistere ad un clima bollente, nervoso, ostile. Tre gol nel primo tempo e pratica chiusa. Nella ripresa padroni di casa che accorciano su penalty, poi pressano ma nulla più.

Primi 45 minuti senza storia. Anche se Cernigoi ne stava per scrivere una diversa, con una fuga nei primi minuti che solo l'esperienza di Suagher ha saputo fermare. Feralpisalò che prende le misure e risponde macinando gioco grazie alla coscienza progettuale di Carraro, spesso raddoppiato ma sempre in grado di trovare verticalizzazioni, alla coscienza istintiva di un Hergheligiu con personalità e di un Guidetti che si procura il primo penalty. Che Miracoli, con freddezza teutonica, trasforma.

Il gol è la valvola di sfogo di un gioco sempre più frizzante. Le sovrapposizioni degli esterni tolgono tempo alle idee dei padroni di casa, che al 40' lasciano un varco in cui Luppi inserisce un assist geniale per Guidetti, che raccoglie, ringrazia e segna.

Ancora Guidetti protagonista allo scadere: sua l'azione terminata con un cross respinto dalla mano di un difensore. Per Miracoli il secondo penalty è un formalità.

Nell'intervallo l'arbitro viene accerchiato da giocatori e dirigenti del Seregno, due dei quali vengono espulsi.

Il secondo tempo si apre con la veemente risposta meneghina. I quali accorciano su rigore. Poi i Leoni del Garda alzano la linea Maginot senza risparmiarsi sulle contraerea. AL 10' Miracoli assiste Hergheligiu, che viene fermato i corner. Al 14' una ripartenze di Balestrero - imbeccato ancora da Guidetti - è ficcante e porta a un "quasi gol", con il tentativo del numero 28 che sfiora l'incrocio. L'asse Guidetti-Corrado (ottima anche la sua prova) crea un'occasione per il neo entrato Spagnoli che perde il tempo giusto e viene anticipato nell'area piccola ad un passo dal quarto gol. Sfiorato anche da Miracoli al 30'. Il Seregno si rifà vedere in avanti con Mandorlini che spara a botta sicura, in area, due bordate fermate da uno strepitoso Liverani. 

Nient'altro da segnalare: triplice fischio, tre punti e testa al Mantova, domenica sera a Salò.ù


SEREGNO-FERALPISALÒ 1-3

SEREGNO (3-5-2): Fumagalli; Scognamiglio, Gemignani, Galeotafiore (21’st Jimenez); Valeau (1’st St Clair), Signorile (1’st Raggio Garibaldi), Vitale, D’Andrea, Zoia; Cernigoi, Cortesi (25’st Mandorlini). A disp.: Lupu, Anelli, Rossi, Aga, Solcia, Marino, Iurato, Pani. All. Mariani.

FERALPISALÒ (4-3-1-2): Liverani; Bergonzi, Legati, Suagher, Corrado; Guidetti (42'st Salines), Carraro (34’st Damonte), Hergheligiu; Balestrero; Luppi (21’st Spagnoli), Miracoli. A disp.: Porro, Venturelli, Di Molfetta, Corradi, Guerra, Cristini, Pisano, Zanini, Tirelli. All. Vecchi.

ARBITRO: Leonardo Mastrodomenico di Matera

GUARDALINEE: Mario Pinna di Oristano e Francesco Romano di Isernia

IV UFFICIALE: Alessandro Di Graci di Como

AMMONITI: Fumagalli (S), 47’ pt Hergheligiu (F), 50’ pt Gemignani (S), 12’ st Luppi (F), 27’ st Cernigoi (S), 30’ st Suagher (F), 31’ st Raggio Garibaldi (S).

ESPULSO: 49' st Balestrero (F) per doppia ammonizione. Nell’intervallo Ninni Corda e Luca Pacitto, dirigenti del Seregno.

RETI: 33’ pt Miracoli (rig. F), 49’ pt Miracoli (rig. F), 40’ pt Guidetti (F), 4’ st Cernigoi (rig. S)

NOTE: spettatori non comunicati. Angoli: 6-3. Recupero: 3’ pt, 4' st.