Alessandria-Feralpisalò: le parole di mister Toscano alla vigilia

22-05-2018

#feralpisalò #prima squadra
domenico toscano

SALÒ - E' già giornata di vigilia per la Feralpisalò che domani affronterà l'Alessandria nella partita di ritorno del primo turno nazionale dei playoff. I Leoni del Garda si sono allenati in mattinata. Al termine della sessione di rifinitura, il tecnico verdeblu Domenico Toscano ha parlato in conferenza stampa. Ecco un estratto della conferenza: 


ALESSANDRIA-FERALPISALÒ: LE PAROLE DI MISTER TOSCANO ALLA VIGILIA

Impresa impossibile? Di impossibile non c'è niente nel calcio. La partita di domenica scorsa è stato un bello spot per questa categoria: la gente si è divertita. La Feralpisalò ha giocato alla pari per lunghi tratti , anche in modo migliore, contro un Alessandria che è una delle migliori squadre della categoria. Siamo stati bravi a tenere aperta la qualificazione: a dieci minuti dalla fine sembrava uno scontro finito. La nostra bravura ci ha permesso di andare a giocarcela. Se riusciamo a capire cosa dobbiamo correggere e salvare le cose buone che abbiamo fatto sarà una partita aperta ad ogni risultato e ad ogni previsione. Ci siamo creati quest'opportunità: lo abbiamo fatto con bravura e con le nostre qualità e non dobbiamo lasciarcela sfuggire.  

Stanchezza? Nel calcio è la testa che spinge tutto. Questa squadra ha dimostrato di avere gambe e cuore. Bisogna avere la testa giusta per affrontare la gara con la convinzione di poter passare il turno. Se non ci riusciremo stringeremo la mano all'avversario. In tanti ci danno per morti. Ma devono sigillare la tomba, perché noi la testa la tiriamo fuori.

Alessandria? Credo che ripeteranno la partita dell'andata, per farci venire fuori e giocare a campo aperto, sfruttando le loro qualità. 

Pericoli? L'unico pericolo è solo se noi non ci crediamo.  

La squadra ci crede? Io credo di sì. E ci crede come a Bergamo o come col Pordenone, dove ci davano per sfavoriti. La stessa cosa è capitata prima della partita di andata e succederà domani. Sono queste cose che devono spingere l'orgoglio e la motivazione a fare qualcosa che fino ad ora non hai mai fatto.  

Partita perfetta? Più la tieni viva e più le probabilità di ribaltare la situazione crescono. Cinque cambi? Credo che i cambi siano produttivi in base a chi entra e a come entra. Se entrano bene saranno determinanti, per noi e per loro.